La diagnosi energetica, realizzata dopo un audit energetico, è un documento tecnico organizzativo che consente di avere una visione chiara e dettagliata dei consumi energetici di una organizzazione, di un impianto o di un edificio. La diagnosi deve essere realizzata con cadenza quadriennale e da parte di soggetti qualificati. E' obbligatoria per le imprese di grandi dimensioni (criterio basato sul numero di dipendenti e fatturato e/o bilancio) e per imprese con consumi rilevanti di energia che accedono alla c.d. agevolazione per utenti energivori.

Le aziende/organizzazioni che non ricadono nella cogenza, possono realizzare Analisi Energetiche al fine di migliorare e organizzare i propri consumi energetici grazie a pratiche di efficientamento energetico.

Queste procedure sono essenziali al fine dell'implementazione di sistemi di gestione quali la UNI CEI EN ISO 50001:2018 o l'EMAS. Come da norma è necessario acquisire informazioni circa le prestazioni energetiche dell'edificio, i consumi dei vari vettori energetici in passato, presenti e futuri, valutarne la significatività per porre dei chiari e comparabili indicatori di prestazione energetica. All'interno di questi processi verranno valutati anche eventuali investimenti e tempi di ritorno.

Di seguito l'ulteriore normativa applicabile:

  • d.lgs. 102/2014
  • UNI CEI EN 16247-1 / 2 / 3 / 4
  • UNI TS 11300-1 / 2 / 3 / 4
  • UNI CEI/TR 11428

Vuoi avere maggiori informazioni? Contatta subito [email protected]

a
Qualità, Ambiente, Sicurezza

b
Servizi per la formazione

ccConsulenza finanziata

preprePreventivo Certificazione

digiDigitalizzazione


Ultime notizie e bandi

voce
Contattaci

vision
Mission e Vision